Mou Erotic Lingerie

Gennaio 2009. Pitti Uomo. Prima delle “sfumature di grigio”. Prima dell’erotismo dichiarato. Prima dell’ondata travolgente del burlesque. MOU è la collezione di lingerie erotica disegnata da me e Laura Tagliafraschi e presentata in maniera non-convenzionale durante i giorni di Pitti Uomo. Un progetto sexy, elegante, ludico e ironico. Organza, seta, pizzo, perle, lustrini, piume e marabù. Forme insolite, una grafica intrigante, un concept semplice: “ogni donna vuole essere l’unica a far impazzire il proprio uomo”.  Enjoy the collection ;)

“Every Woman want to be the only one to drive her men crazy”.

MOU was a sexy and funny collection designed by me with the collaboration of Laura Tagliafraschi.

MOU wants to enhance the pleasure of releasing their own instincts and imagination.

MOU wants a modern concept of freedom mental and sexual and how to interpret it.

MOU combines sensuality and irony, eroticism and transgression without falling into vulgarity.

Ph by Mauro Puccini

_A1L0740

Potrebbero interessarti

E’ nato sfashion-net, il portale della moda sostenibile

Sfashion-Net: La rete delle micro imprese di moda critica arriva online!

20 aprile 2020: sfashion-net arriva online.   Non un semplice portale e nemmeno un freddo elenco di brand, bensì un riflettore puntato sulle micro imprese di moda critica, etica ma soprattutto più umana, il cui senso principale è quello di fare rete per unire le forze e darsi supporto...

DS_short

Dreamlike Sea Foulard #3

Donne di mare, mostri marini, fedeli amici a 2 zampe e una pinna, cuori sacri incastonati di coralli…immergetevi nel nostro MARE ONIRICO! Un mare dalle mille sfumature di azzurro, popolato da strane creature squamate e non. Per questa edizione primavera/estate del #foularone volevamo qualcosa di salato, che fosse un...

img_4337

Sfashion Magazine #0

L’idea di una rivista Sfashion é nella mia mente da diversi anni, ma la cosa non si é mai concretizzata su cartaceo; ci sono gli articoli  sul blog e ci sono stati su I Like It Magazine per quasi due anni. La rivista come la immagino io é ancora...